Come comportarsi caso di incendio nei boschi - Protezione Civile Imbersago

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come comportarsi caso di incendio nei boschi

Se assistete ad un incendio nei boschi....

Chiamate immediatamente
il servizio emergenza ambientale

1515


Chiunque scopra un incendio che ha attaccato o minaccia di attaccare un bosco e’ tenuto a dare I'allarme perchè possa essere immediatamente avviata l'opera di spegnimento.

e seguite attentamente queste regole
  • Se è un principio di incendio, tentare di spegnerlo, solo se si è certi di una via di fuga, tenendo le spalle al vento e battendo le fiamme con un ramo verde fino a soffocarle;

  • Non sostate nei luoghi sovrastanti l'incendio o in zone verso le quali soffi il vento;

  • Non attraversate la strada invasa dal fumo o dalle fiamme;

  • Non parcheggiate lungo le strade. L'incendio non è uno spettacolo;

  • La strada è chiusa? Non accodatevi e tornate indietro;

  • Permettete l' intervento dei mezzi di soccorso, liberando le strade e non ingombrandole con le proprie autovetture;

  • Indicate alle squadre antincendio le strade o i sentieri che conoscete;

  • Mettete a disposizione riserve d'acqua ed altre attrezzature

Se vi trovate coinvolti in un incendio

Mantenete la calma ed adottate il comportamento di minor rischio:

  • Cercate una via di fuga sicura: una strada o un corso d'acqua.

  • Attraversate il fronte del fuoco dove e' meno intenso, per passare dalla parte già bruciata.

  • Stendetevi a terra dove non c'e' vegetazione incendiabile. Cospargetevi di acqua o copritevi di terra. Preparatevi all'arrivo del fumo respirando con un panno bagnato sulla bocca.

  • In spiaggia raggruppatevi sull'arenile e immergetevi in acqua . Non tentate di recuperare auto, moto, tende o quanto vi avete lasciato dentro. La vita vale più di uno stereo o di uno zainetto!

  • Non abbandonate una casa, se non siete certi che la via di fuga sia aperta. Segnalate la vostra presenza.

  • Sigillate (con carta adesiva e panni bagnati) porte e finestre. Il fuoco oltrepasserà la casa prima che all'interno penetrino il fumo e le fiamme.

  • Non abbandonate l'automobile. Chiudete i finestrini e il sistema di ventilazione. Segnalate la vostra presenza con il clacson e con i fari.

Alcune regole per evitare che i boschi brucino
  • Non gettare dai finestrini delle auto mozziconi di sigaretta ancora accesi.

  • Non accendere fuochi in prossimità di aree boscate.

  • Non accendere nei campi le stoppie quando c'è vento e la vegetazione è secca; rispettare le norme regionali in materia, circoscrivendo ed isolando il terreno con una fascia arata di sufficiente larghezza efficace ad arrestare il fuoco.

  • Non lasciare che un piccolo fuoco, lungo il ciglio della strada o dentro un bosco, si trasformi in un incendio, intervieni con le tue forze.

  • Se l’incendio è già di medie proporzioni avvisare subito i Forestali o i Vigili del Fuoco, telefonando ai numeri 1515 oppure 115

  • Non abbandonare i rifiuti nei boschi, specialmente carta e plastica che sono combustibili facilmente infiammabili, raccoglierli negli appositi contenitori o portarli via.

  • Nelle zone più esposte agli incendi, attorno alle abitazioni e ai fabbricati oppure lungo il ciglio della strada, pulire il terreno dalla vegetazione infestante o da rifiuti facilmente infiammabili.

  • Non stancarsi mai di sensibilizzare gli altri sulla necessità di proteggere il nostro già esiguo patrimonio boschivo, fonte di vita e di interesse turistico. Distrutti altri boschi vorrebbe dire facilitare i processi di erosione e desertificazione che già stanno interessando alcune regioni del nostro paese.

L'importanza del bosco

La funzione ecologica-protettiva è fondamentalmente nota, per l'effetto di fenomeni fisici (coibenza, intercettazione) e biologici (ossigenazione dell'aria, scambi gassosi ed energetici, produzione di sostanze organiche). Il bosco è anche un moderatore dei valori estremi della temperatura. L'umidità è maggiore nell'interno del bosco, mentre le piogge vengono intercettate (diminuendo sensibilmente i danni dell'impatto violento col suolo), dalle chiome in misura varia a secondo dei vari fattori contingenti, clima, densità di copertura, intensità e durata delle piogge ecc., e dalle radici (funzione antierosiva, di regimazione del flusso idrico e geologico e di influenza sulle piene). E' infatti scientificamente affermato che il bosco, intercettando la pioggia, riducendo la sua velocità di caduta, rendendo il terreno permeabile e riducendo lo scorrimento superficiale, regolarizza il deflusso dei corsi d'acqua. Un'altra importante funzione del bosco è la sua influenza sulla velocità del vento (quasi del tutto annullata), e l'intensità luminosa (molto ridotta) permettendo la crescita di peculiari e diversificati ecosistemi. Le azioni del bosco sulla pedogenesi sono dovute al continuo rifornimento di sostanze organiche al terreno e alle radici, per tale ragione vi è una presenza di diversi tipi di humus. Non meno importante è la funzione del bosco quale rifugio naturale e serbatoio alimentare della fauna, e di specie floristiche.

La funzione produttiva è finalizzata essenzialmente alla silvicoltura, ma, non solo, vi sono anche altre forme di sfruttamento commerciale del bosco ad esempio i frutti, (castagne, pinoli ecc.), le cortecce, le resine, le gomme, i funghi e i frutti del sottobosco (fragole, mirtilli, piante officinali ecc.), infine la selvaggina. Per tutte queste attività, è importante sottolineare la responsabilità degli Enti autorizzativi all'uso razionale delle stesse, non permettendo l'abuso sconsiderato.

La Funzione Estetico-Ricreativa spesso pone il problema della notevole pressione antropica, dell'inquinamento e frequentemente è una delle causa dell'innesco degli incendi. Si è rilevato che nelle vicinanze di strade ed autostrade il numero di incendi subisce una notevole crescita. L'incuria e la disattenzione possono essere estremamente pericolosi. Nei periodi di secca basta un mozzicone di una sigaretta per innestare un incendio.

 
 
 
 
 

Per maggiori informazioni visita il sito del

 
 
Cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu